1
Enoesperienze, Recensione

Burlotto, il profumo del Barolo di Verduno

La Comm.G.B.Burlotto è una delle aziende storiche dell’area del Barolo, pluripremiata fin dai primissimi anni dalla fondazione. Oggi, grazie a vini dal carattere unico, specchio del terroir di Verduno, l’azienda sta vivendo un periodo di grandi successi.

Le colline di Verduno

Per parlare dei vini di Burlotto bisogna innanzitutto parlare della zona di Verduno, comune nel quale ha sede l’azienda. Verduno si trova nella zona più a nord dell’areale di produzione del Barolo DOCG. Da qui nascono vini di grandissima eleganza, profumati e armonici. Il Barolo proveniente da queste colline è spesso già molto piacevole in giovane età, per poi sprigionare tutta la sua potenzialità dopo molti anni di evoluzione. Queste caratteristiche sono perfettamente visibili in tutti i vini dell’azienda che provengono da questo comune, sono vini dotati di grande eleganza, equilibrata acidità e intensi profumi di fiori e di agrumi.

IMG_5811Storia e tradizione

La Comm.G.B.Burlotto deve il suo nome al fondatore dell’azienda, Giovan Battista Burlotto, uno dei patriarchi del Barolo e dei grandi vini di Langa. La cantina ha sede nell’ottocentesca villa del fondatore, nella cui facciata sono raffigurate le 32 medaglie conquistate tra la fine del XIX secolo e i primi del novecento nei più importanti concorsi enologici dell’epoca.

I vini di Burlotto vengono prodotti secondo i dettami della tradizione, cercando di portare in bottiglia il più possibile la qualità della materia prima ( l’uva) e le caratteristiche del suo terroir di provenienza. La fermentazione avviene  in grossi tini troncoconici in legno, la macerazione sulle bucce è lunga e viene praticata la tecnica del “cappello sommerso”. L’affinamento del vino avviene invece in grosse botti di rovere, alcune con più di 30 anni.

I vini

Barbera D’Alba “Aves” 2015: tra i vini che ci hanno maggiormente impressionato tra quelli prodotti da Burlotto c’è la Barbera “Aves”, in questo caso proveniente da un millesimo strepitoso. L’Aves viene prodotta con i migliori grappoli di Barbera di proprietà dell’azienda. Nel calice si trova tutta la ricchezza e la generosità di questo vitigno, in bocca non manca la struttura e la persistenza che lo rendono adatto all’abbinamento con formaggi e carni importanti.IMG_5813

Barolo “Acclivi” 2013: si capisce fin da subito che l’annata 2013 è stata particolarmente fortunata per il Barolo. Infatti, questo Acclivi si dimostra immediatamente in grandissima forma. Questo Barolo nasce dall’assemblaggio delle migliori vigne di nebbiolo ubicate nel comune di Verduno, si ha così un vino dalle spiccate note floreali (lampanti sono i richiami alla viola) tipiche della zona di Verduno. Al palato domina l’eleganza, anche grazie a tannini già smussati che rendono questo Barolo ottimo anche in giovane età.

Barolo “Monvigliero” 2013: Monvigliero è il cru più importante di Verduno, da qui nascono Baroli dalle caratteristiche uniche, dotati di una sorprendente complessità olfattiva e da un grande potenziale di invecchiamento. Per rimarcare ancora di più i caratteri tradizionali e naturali di questo Barolo basti pensare che la pigiatura viene ancora oggi fatta con i piedi. Si tratta comunque di un vino preciso, estremamente elegante e filante. Gli aromi di china, fiori e buccia d’agrume lo rendono ammaliante. In bocca la grande acidità ci fa subito capire che solo dopo molti anni di evoluzione potremmo scoprire tutti i segreti di questo vino, l’anima del nebbiolo di Verduno.

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply